martedì 2 gennaio 2018

Club di lettura - Terapia di coppia per amanti

Sabato 16/12 ci siamo incontrati nella nostra consueta sede, la libreria De Groene Waterman, per discutere con alcuni soci sul romanzo Terapia di coppia per amanti di Diego De Silva.


Cristina, Carmine a i soci durante la discussione.

A moderare la conversazione c’erano Cristina Albani e Carmine Vilardi, che hanno intervistato lo scrittore napoletano qualche mese prima. Con riferimenti puntuali al testo e con riflessioni ben preparate, hanno saputo tratteggiare i contorni di una storia d’amore che, al contrario di come si può dedurre dal titolo, non viene intesa da chi scrive come clandestina. «La mia opinione è che gli amanti non esistano, gli amanti veri sono di dominio pubblico», afferma De Silva e, per convincerci della sua tesi, fa sedere nello studio di uno psicanalista proprio una coppia di amanti, posto solitamente riservato a marito e moglie. La narrazione si articola in due voci, di modo che il lettore possa sentire la versione di entrambi, dato che «l’amore è una condizione della vita in cui ciascuno racconta la sua storia».



La dualità dell’io narrante ha suscitato una preferenza netta da parte del pubblico presente per Lui, Modesto, più leggero e scanzonato di Viviana, una Lei a primo impatto paranoica ma in realtà attenta e preoccupata per la salvezza della loro relazione. Immedesimarsi in alcuni tratti della personalità di questi personaggi è facile per la scrittura sincera e generosa, trasparente e senza peli sulla lingua: ritrovare se stessi nella pagina di un altro è di fatto il fine che si pone l’autore-lettore quando scrive-legge.


Sara Lovisa

Nessun commento:

Posta un commento